Guardare al passato per andare avanti. E questo .bijouets lo fa ogni giorno. 

Origine trentina e anima cosmopolita, .bijouets è il brand di gioielli made in Italy che dal 2013 si è fatto pioniere di una rivoluzione in nome della leggerezza nel mondo del gioiello coniugando squisitamente tradizione e innovazione. Forme, angoli e idee trovano piena espressione di sé nella stampa 3D, una tecnologia duttile per natura, e poi nella rifinitura rigorosamente a mano così come la colorazione di ogni singola creazione. 

La scelta della stampa 3D non è dettata dal caso: si tratta di una delle poche tecniche di lavorazione che riduce a zero sia gli scarti di produzione sia le emissioni, requisiti che vanno incontro ad una nuova sensibilità ambientale. Il concetto perseguito da .bijouets è proprio quello di una bellezza sostenibile non solo nel tempo ma anche nello spazio, ora possibile grazie alle competenze raccolte nel corso degli anni. 

La grande attenzione al dettaglio, il design ricercato, la voglia di plasmare qualcosa che appartiene ancora al mondo delle idee sono le caratteristiche che firmano da secoli qualsiasi opera italiana. 

Sono proprio le infinite possibilità artistiche, geometriche e concettuali che hanno convinto grandi nomi del design ad abbracciare con entusiasmo la filosofia .bijouets, non di certo passata inosservata. 

Prima fra tutti Monica Castiglioni, personalità eclettica e sperimentatrice che ha visto nella filosofia .bijouets una poesia moderna, un nuovo strumento per esprimere una sfaccettatura finora rimasta inesplorata del suo estro. Come lei, tanti altri designer si sono legati indissolubilmente al brand; si tratta di un collettivo destinato ad espandersi alla continua ricerca di personalità poliedriche che vogliano trovare un nuovo modo di comunicare.

Eleganza, leggerezza, emozione, sostenibilità, italianità: tutto deve partire da qui. 

Impossibile non notarlo mentre si osserva un accessorio .bijouets, impossibile non provarlo sulla propria pelle mentre lo si indossa. La poliammide sinterizzata garantisce piena libertà d’espressione regalando una leggerezza esclusiva a qualsiasi forma si voglia realizzare. Ecco che la suggestione diventa un’opera d’arte prêt-à-porter, un’occasione per raccontarsi quotidianamente. 

Il MAD di New York, il Guggenheim di Bilbao, la Biennale di Venezia così come il Red Dot Design Museum di Singapore e l’Esbjerg Kunstmuseum in Danimarca sono solo alcuni nomi dei musei che hanno aperto le loro porte a .bijouets.

Chiudi Il mio Carrello
Chiudi

Chiudi
Navigazione
Categorie
Newsletter

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le nostre promozioni.
Subito per te il 10% di sconto sul prossimo ordine.